Un po’ di Normativa sui SAPR 0 856

Qual è il Regolamento ENAC di riferimento in Italia?

Il Regolamento Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto che può essere consultato sul sito dell’ENAC al seguente link: https://www.enac.gov.it/La_Normativa/Normativa_Enac/Regolamenti/Regolamenti_ad_hoc/info-122671512.html

Gli APR sotto i 2 kg sono soggetti a norme specifiche?

Gli APR di peso uguale o inferiore a 2 kg sono soggetti alla stessa regolamentazione degli APR sotto i 25 kg e in aggiunta, come da articolo 12 del Regolamento ENAC “Mezzi aerei a pilotaggio remoto”, hanno la possibilità di poter volare in scenari critici nel caso rispondano a criteri progettuali e costruttivi che ne attestino l’inoffensività.
A tal proposito l’ENAC ha pubblicato la Linea Guida 2016/003-NAV consultabile al seguente link:
http://www.enac.gov.it/repository/ContentManagement/information/P148190721/LG_2016_003_NAV.pdf

Ci sono altri riferimenti normativi da conoscere in materia di APR?

Al seguente link sono riportati i riferimenti normativi:
https://www.enac.gov.it/La_Regolazione_per_la_Sicurezza/Sistemi_Aeromobili_a_Pilotaggio_Remoto_%28Droni%29/Normativa/index.html

Il quadro normativo che disciplina l’utilizzo degli APR è stato più volte modificato ed emendato. Si può oggi considerarlo sufficientemente stabile o sono previsti nuovi cambiamenti nell’immediato per disciplinare un mercato in costante evoluzione?

Analogamente al settore dell’aeronautica tradizionale il quadro normativo è costantemente in evoluzione per adeguarsi alle esigenze degli operatori e dei costruttori, alle evoluzioni tecnologiche e alle esigenze della sicurezza a seguito di incidenti o inconvenienti.

Fonte: Articolo tratto interamente dal sito Enac

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nubifragio del 15 luglio colpisce una sede operativa di Skynetdrone 0 1072

Il nubifragio avvenuto nella notte del 15 luglio scorso, ha devastato diversi paesi del mantovano. Anche la sede operativa di Skynetdrone Italia, presso il Palazzetto dello Sport di Castel d’Ario ha subìto dei danni specialmente alla copertura. Speriamo fiduciosi in un ripristino celere per poter permettere nuovamente a settembre, la regolare attività sportiva con i droni al suo interno. Il cielo anche questa volta ci ha sorpreso con la sua forza.

Most Popular Topics

Editor Picks

Utilizziamo i Cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web. Puoi scoprire di più su quali Cookies stiamo utilizzando o disattivarli consultando la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi